News
Associazione Nazionale Amici dei Mulini Storici (AIAMS)
Resoconto dell'Assemblea dei soci 2015
 
Domenica 18 gennaio 2015, presso la sala Congressi del Palazzo Ducale di Revere (MN), si è tenuta la consueta Assemblea Generale dell’Associazione Nazionale Amici dei Mulini Storici (AIAMS).
Alla manifestazione hanno partecipato oltre 70 persone provenienti da varie regioni, accolte dal saluto di benvenuto da parte del sindaco Sergio Faioni e del presidente della pro loco Riziero Giovannini.
Il presidente Gabriele Setti ha dato inizio ai lavori illustrando finalità e obbiettivi dell’Associazione, mirati alla conservazione, valorizzazione e promozione dei mulini storici e alla loro rivalutazione sia sotto l’aspetto culturale e di promozione del territorio circostante che sotto l’aspetto produttivo, legato alla rinascita di filiere alimentari di farine tipiche e biologiche.
E’ seguita l’esposizione delle numerose attività svolte nel 2014. In particolare si possono citare l’organizzazione per il territorio italiano delle “Giornate europee dei mulini”, che ha consentito di rendere visitabili al pubblico 29 mulini storici, l’organizzazione di convegni (sui mulini natanti a Concordia) o di mostre (a Sabbioneta).
Nell’ambito delle iniziative realizzate nel corso dell’anno 2014 sono stati consegnati alcuni riconoscimenti ad istituzioni e ad aziende che si sono particolarmente distinte per la loro operosità a favore dell’associazione.
In particolare sono stati premiati il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, Filippo Drago dei Mulini del Ponte di Castelvetrano (Trapani) e Fausto Borghi di Nibbiano (Piacenza) proprietario del Mulino del Lentino. Il bassorilievo in terracotta con immagine di Sant’Antonio e la formella dorata del mulino natante di Revere sono state realizzate rispettivamente dagli artisti Giancarlo Boselli e Mario Manzalini.
Ogni anno l’Associazione sceglie un tema specifico da sviluppare legato alle varie attività che avevano il mulino come elemento propulsore. Così il 2012 è stato l’anno del mulino da grano, il 2013 l’anno del mulino utilizzato come pila da riso, il 2014 il mulino applicato alla segheria e quest’anno il tema sarà il mulino applicato alla forgiatura del ferro (maglio).
In questa ottica è stata invitata una delegazione proveniente dalle valli bresciane dove erano in funzione numerosi magli azionati da ruote idrauliche. Questi artigiani, per secoli, hanno reso famosi in tutta Europa i loro manufatti fra i quali spiccavano le produzioni di armi e armature, attrezzi agricoli e pentolame per la cucina. L’interessante relazione su questo argomento è stata sviluppata dal Dr. Giancarlo Marchesi. Il 16 e 17 maggio prossimi, in concomitanza con le Giornate dei Mulini, saranno organizzati eventi nel comune di Bienno (BS) per approfondire questo interessante filone e per coinvolgere le persone appassionate alla riscoperta di arti e mestieri. Oltretutto Bienno fa parte dei “Borghi più belli d’Italia” e anche la cornice paesaggistica si preannuncia allettante.
Nell’anno in corso l’Associazione intende programmare molte altre attività. In particolare partecipare ad EXPO all’interno della sede espositiva e laboratoriale di Mantova, dove è stato portato il mulino natante di Revere e dove saranno esposti modelli in scala di mulini, realizzati per l’occasione dalla nostra associazione che sarà presente all’evento con un proprio spazio espositivo.
Sarà anche l’anno di pubblicazione del primo libro edito dall’AIAMS, che prenderà spunto da una interessante ricerca storica sui mulini esistenti nel territorio bolognese alla fine del ‘700. Sarà inoltre organizzato un concorso fotografico nazionale sui mulini.
E’ stata data informazione dell’efficienza del nuovo sito internet attivo dai primi giorni di dicembre, oltre alla realizzazione di un dépliant illustrativo e descrittivo delle finalità della nostra associazione in distribuzione preso i mulini associati.
È stata inoltre presentata la quarta formella rappresentativa del maglio che va ad arricchire la collezione acquistabile da parte dei soci.  Sono state fate ulteriori formelle degli anni precedenti in quanto esaurite che potranno essere richieste alla segreteria.
A cura dell’associazione è stato dato alle stampe un bellissimo disegno che riproduce un maglio con tutte le nomenclature dei vari componenti e degli oggetti lavorati
Infine, come consuetudine, i partecipanti all’Assemblea hanno concluso la giornata col pranzo sociale allestito presso l’Associazione Canottieri, sulle rive del Po dove all’insegna del buon gusto e di tanta allegria si è conclusa una indimenticabile giornata.