Cerca un documento
News
14/07/2018
Mulino della Bernardina e Mulin du Detu di Giaveno (TO) : Dolci del Pellegrino

Archivio News


Eventi
Giornate dei Mulini 2018
LOCANDINA GIORN 2018 PER SITO1

19/05/2018  20/05/2018
Concorso fotografico 2018
loc conc fot 2018rid
Italia
14/05/2018  10/11/2018
Convegno AIAMS nazionale di Fabriano 2018
Fabriano20181
Museo della carta e della filigrana di Fabriano (AN)
12/05/2018  12/05/2018
Francesco Guccini - LE PAROLE DEL MUGNAIO
cop parole mugnaio
Revere
30/01/2018  30/01/2018

Archivio Eventi




Proverbi raccolti da Soncini
Proverbi sui mulini e sui mugnai
Regione: Emilia Romagna
Comune: Baganzola
Provincia: Parma
Argomento: Proverbi raccolti da Paolo Soncini
Titolo:  
Testo: Proverbi sui mulini e i mugnai
(estratti da una ricerca condotta da Paolo Soncini).

- Tirer l’acqua al so’ molèn

(Cercare di concludere l’affare a proprio vantaggio)
- L’acqua pasèda l’an mesna pù
(Occorre prendere le decisioni al momento giusto)
- A tratar con gente acquatica ci vuol prammatica
(Avvetimento da proverbio ferrarese)
- La farènna dal diàvel la và tuta in rommel
(La farina del diavolo va tutta in crusca)
- Quand as leva un molinàr a s’infilsa el brèghi àn làder
(Il mugnaio, appena alzato da letto sa che dovrà arrangiarsi)
- Cambia molinàr cambia làder
(Stare attenti negli affari)
- Al molèn e a la sposa gh’manca semper qualcosa
(Al mulino e alla sposa manca sempre qualcosa)
- I molinàr jèn j ultm a morir d’fama
(Il mugnaio trova sempre la maniera di trattenersi qualcosa)
- Chi mesna al drova la stesa acqua
(Anche se cambi mugnaio verrà usato lo stesso metodo)
- Pesare con la stadera del mugnaio
(Indicava l’incertezza di conoscere la verità del peso)
- Al prete non basta un giorno per confessare un mugnaio
- L’acqua fa mulinu e u martieddu fa farina
(Proverbio siciliano che ricorda che serve l’acqua per far funzionare il mulino, ma la qualità della farina dipendeva dall’abilità del mugnaio nel martellare la macina)
- Furb com’ è sdàzz, che us tèn è remul e lasa andè la farèna
(Furbo come il setaccio, che trattiene la crusca e lascia passare la farina)