faceb      youtube testot      openstreetmap

  • Mulino_Culcasi_TP Foto di Cusenza G.
    Mulino_Culcasi_TP Foto di Cusenza G.
  • MulinoGermolli LU, foto di E_Albiani_
    MulinoGermolli LU, foto di E_Albiani_
  • Mulino Germolli, Foto di E. Albiani
    Mulino Germolli, Foto di E. Albiani
  • Mulino Cima Sappada  Foto  di S. Zanetti
    Mulino Cima Sappada Foto di S. Zanetti
  • Vecchio Mulino PV1, Foto di Roncato L.
    Vecchio Mulino PV1, Foto di Roncato L.
  • Barcarolo_Enrico_Mulinetto_della_Croda_TV
    Mulinetto_della_Croda_TV Foto di Barcarolo_E.
  • Mulino natante di Revere
    Mulino natante di Revere
  • Mulino Scarbolo
    Mulino Scarbolo
lista mulini
.
Nome mulinoCasale dell'ex Mulino
RegioneLazio
ProvinciaRoma
Comune:Roma
Indirizzo
TipologiaAcqua
AttivitaFarina di cereali
ProprietaPrivato
Info proprietàE' proprietà della Fondazione Gerini; dal 2001 è stato preso in affitto dall'Ente Parco regionale che ne ha fatto un Centro per Educazione ambientale ed attività ricreative. Il Sepolcro appartiene al patrimonio di Roma Capitale. https://www.parcoappiaantica.it/home/il-parco/luoghi
StatoRistrutturato per altri scopi
VisitabileSi
OspitalitaNo
Bibliografia
Note storicheL'area oggi denominata Casale dell'ex Mulino faceva parte del "Pago Triopio" di Erode Attico, influente personaggio dell'età degli Antonimi (metà II sec. d.C.). Il Pago Triopio era un vasto possedimento agricolo trasformato in una sorta di santuario e dedicato alla memoria della sua defunta moglie Annia Regilla. Proprio qui passava un importante tracciato antico, da alcuni identificato con la via Asinaria. La strada, che attraversava diagonalmente la valle, dalle Mura Aureliane, dopo aver toccato la via Latina, passava nei pressi del sepolcro di Annia Regilla, incrociava l'Appia antica costeggiando il Mausoleo di Romolo, per congiungersi poi con la via Ardeatina. In età medievale qui era localizzata una delle cinque torri, poste a guardia dei valichi del fiume Almone. La torre era attigua al Sepolcro di Annia Regilla; alla metà del '500 l'impianto artigianale, che nel corso dei secoli subì varie trasformazioni, era una valca, ossia un edificio preposto al lavaggio e al pestaggio dei panni. Già nella carta di Eufrosino della Volpaia del 1547 la struttura compare costituita da una torre affiancata da un corpo più basso. Successivamente la valca venne trasformata in mulino per i cereali: nel XIX secolo, alimentato da un piccolo acquedotto, era inglobato in un casale di proprietà della famiglia Torlonia e conosciuto come "Mola della Caffarella", rimasta in funzione fino al 1930. All’interno del Casale trova posto un percorso didattico che consente di ricostruire la storia della Valle della Caffarella, il ruolo che l’acqua ha giocato nella sua evoluzione storica, e in particolare la storia del Casale trasformatosi da torre medievale a valca, per la battitura dei panni di lana, e poi a mulino per il grano.

Nuovo libro

Nuovo libro AIAMS

"Le ruote dell'olio"

(leggi la scheda)

Nuovo libro

Nuovo libro AIAMS

"Le ruote dell'olio"

(leggi la scheda)



Assemblea Generale 2022

Domenica 23 gennaio 2022

Assemblea AIAMS

Causa covid l'Assemblea è rimandata a data da destinarsi

 

Assemblea Generale 2022

Domenica 23 gennaio 2022

Assemblea AIAMS

Causa covid l'Assemblea è rimandata a data da destinarsi

 



Giornate dei Mulini

21 e 22 maggio 2022

Giornate dei Mulini

Gli inviti ad aderire e le modalità di partecipazione saranno pubblicati entro febbraio

Giornate dei Mulini

21 e 22 maggio 2022

Giornate dei Mulini

Gli inviti ad aderire e le modalità di partecipazione saranno pubblicati entro febbraio




We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.